Massima n. 285618

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 27 maggio 2011 – www.coni.it  Parti: Avv. G.P. / Sig. G.C. Massima: L’agente di calciatore ha diritto al pagamento, della penale nella misura indicata in contratto per la revoca dell’incarico senza giusta causa da parte del suo assistito. E’ incontroverso che soccorre una fattispecie di revoca del mandato, e del pari lo è che le parti abbiano attribuito un diritto patrimoniale al destinatario della dichiarazione di recesso dal contratto, liquidando in € 20.000,00 quanto dovuto dal mandante…

Massima n. 284572

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo arbitrale del 11 marzo 2011 – www.coni.it  Parti: C.Z. contro C.K. Massima: E’ nullo il nuovo mandato sottoscritto tra l’gente ed il calciatore in cui è inserita una penale in caso di revoca da parte del calciatore, non contemplata nel precedente mandato, allorquando dagli atti emerge che il calciatore ebbe a sottoscrivere tale nuovo mandato su pressione dello stesso agente. Nel caso di specie le circostanze di conclusione del Mandato del 2008 sono state così ricostruite dallo stesso…

Massima n. 284564

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 04 marzo 2011 – www.coni.it  Parti: M.G. contro D.T.M. Massima: Il calciatore che revoca il mandato all’agente è tenuto al pagamento del 5% del suo compenso annuo lordo per ogni stagione da calcolarsi sul reddito effettivamente percepito dal calciatore oltre interessi legali dalla data della domanda di arbitrato (non potendosi ritenere l’anteriore liquidazione della parte corrispondente a quella poi operata con criterio giudiziale) e fino all’effettivo pagamento, nonché al pagamento della penale per la revoca anticipata del…

Massima n. 284556

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 09 luglio 2010 – www.coni.it  Parti: Sig. M.C. contro Sig. M.P. Massima: Il calciatore è tenuto a corrispondere all’agente la somma a titolo di penale per la revoca intimata senza giusta causa e la somma a titolo di compenso per la stagione 2008-2009 (pari al 5% del corrispettivo annuo lordo del calciatore risultante dal contratto di prestazione sportiva sottoscritto con la società), oltre interessi legali dal deposito del lodo all’effettivo soddisfo, ed oltre oneri accessori di legge…

Massima n. 281217

Decisione C.C.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 30 dicembre 2008 – www.coni.it Parti: F.Q. contro l’agente di calciatori S.P. Massima: Lo scopo costante della clausola penale non può essere altro dalla preventiva neutralizzazione del rischio, sopportato dall’agente di calciatori l’indomani dall’esecuzione del mandato di agenzia compiutosi con l’assistenza (fino) alla sottoscrizione di un contratto pluriennale di prestazione d’opera sportiva da parte del calciatore stesso, che quest’ultimo, tenendo comportamenti contrari ai doveri del contraente, trovi conveniente sotto il profilo patrimoniale avvalersi del potere…

5
DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it