Massima n. 286403

 Decisione C.C.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 3 settembre 2003 – www.coni.itDecisione impugnata: Provvedimento Co.Vi.So.C. del 29 luglio 2003 + altri – www.figc.itParti: Poggibonsi Valdelsa S.R.L. contro F.I.G.C.Massima: L’obbligo della motivazione del provvedimento amministrativo può dirsi assolto allorché l’Amministrazione provveda ad indicare le ragioni su cui l’atto si fonda, anche utilizzando un modulo prestampato e mediante apposizione di un segno su una delle caselle che indicano una tra più ragioni possibili (T.A.R. Lazio, sez. III, 28 ottobre 2002, n. 9224). Di più la motivazione dell’atto amministrativo deve essere essenziale, priva di inutili e fuorvianti formalismi, così da evidenziare l’oggettiva ed immediata…

1
DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it