Massime > Agente di calciatori > Revoca

Pagina 1 di 1

Massima n. 285620

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 6 aprile 2011 – www.coni.it  Parti: Sig. S.S. / Sig. S.A. Massima: Il riempimento abusivo del mandato da parte dell’agente di calciatore è motivo di revoca per “giusta causa”, con la conseguenza che alcuna penale è dovuta all’agente. La prova è data non tanto dalle dichiarazioni testimoniali quanto: 1) dalla tempistica degli avvenimenti da cui, appare che il Mandato sia stato retrodatato il più possibile proprio per farne apparire plausibile la sottoscrizione prima della comunicazione di revoca;…

Massima n. 284576

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 13 maggio 2011 – www.coni.it  Parti: Sig. S.A. / Sig. R.R.M. Massima: L’agente di calciatori ha diritto al pagamento delle somme relative alla revoca del mandato senza giusta causa da parte del suo assistito. Nel contratto di mandato sottoscritto in data 1.1.2010 le parti hanno espressamente previsto (art. 3) la seguente clausola: “In caso di revoca senza giusta causa il calciatore professionista è obbligato a corrispondere all’Agente la somma consensualmente predeterminata di € 30.000,00”. La circostanza della…

Massima n. 284566

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 04 marzo 2011 – www.coni.it  Parti: M.G. contro D.T.M. Massima: In merito alla revoca per giusta causa sostenuta dal calciatore occorre precisare che sia l’art. 18, 4° comma, del Regolamento in vigore dall’aprile 2010 (cioè al momento dell’esercizio della revoca comunicata in data 8.6.2010), sia l’art. 11, 4° comma, della precedente normativa regolamentare del 2007 (vigente al tempo della sottoscrizione del contratto di mandato) stabiliscono che “Il calciatore o la società che intenda ottenere il riconoscimento della…

Massima n. 284560

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 16 novembre 2010 – www.coni.it  Parti: Sig. Sig. C.I. contro Sig. A.G. Massima: L’agente di calciatore a cui è stato revocato il mandato ha diritto a percepire il compenso nella misura indicata nel mandato in base al compenso annuo lordo del calciatore indicato nel contratto tra lo stesso e la società, ma nel caso di revoca del mandato da parte del calciatore, che nelle more dei 30 giorni dell’efficacia, abbia stipulato un nuovo contratto con altra società…

Massima n. 284554

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 10 novembre 2010 – www.coni.it  Parti: Sig. F.Z. contro Sig. M.B. Massima: L’agente di calciatori ha diritto a ricevere dal calciatore quanto pattuito nel mandato in caso di revoca per giusta causa a nulla rilevando la circostanza che sono trascorsi oltre 120 giorni dal deposito dell’incarico e non è stato stipulato alcun contratto economico da calciatore professionista. Nel merito, rileva il Collegio che l’obbligo di stipulazione di contratto professionistico nei 120 giorni successivi dalla stipulazione di contratto…

Massima n. 282076

Decisione T.N.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 25 maggio 2009 –  www.coni.it  Parti: Avv. C. P. contro Sig. C. E. Z. V. Massima: L’articolo 24 del nuovo Regolamento Agenti prevede un’unica deroga – relativa alla competenza arbitrale – all’immediata applicabilità del nuovo Regolamento ai rapporti tra agenti e assistiti (calciatori o società sportive). L’atto di recesso del calciatore, avvenuto il 09.07.2007, impone di vagliare il recesso in questione alla luce delle norme del “nuovo” Regolamento Agenti. L’art. 17, n. 4, del nuovo…

Massima n. 281215

Decisione C.C.A.S.–C.O.N.I.: Lodo Arbitrale del 30 dicembre 2008 – www.coni.it Parti: F.Q. contro l’agente di calciatori S.P. Massima: E’ ammissibile il ricorso al Collegio Arbitrale da parte del calciatore che chiede l’accertamento della sussistenza della giusta causa per l’esercizio del diritto di recesso dal mandato stipulato con l’agente, poiché quest’ultimo avrebbe alterato il mandato inserendo arbitrariamente una somma a titolo di indennizzo nell’eventualità di revoca del mandato senza giusta causa e ciò anche in mancanza di una espressa querela di…

7
DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it