Decisione C.S.A. : Comunicato ufficiale n. 057/CSA del 07 Gennaio 2016 e con motivazioni pubblicate sul Comunicato ufficiale n. 070/CSA del 28 Gennaio 2016 e  su  www.figc.it

Decisione impugnata: Delibera del Giudice Sportivo presso il Dipartimento Calcio femminile – Com. Uff. n. 36 del 3.12.2015

Impugnazione – istanza: 1. RICORSO A.S.D. VICENZA CALCIO FEMMINILE AVVERSO LA SANZIONE DELL’AMMENDA € 500,00 INFLITTA ALLA SOCIETÀ SEGUITO GARA CALCIO PADOVA FEMMINILE/VICENZA CALCIO FEMMINILE DEL 29/11/2015

Impugnazione – istanza: 2. RICORSO A.S.D. VICENZA CALCIO FEMMINILE AVVERSO LA SANZIONE DELLA SQUALIFICA PER 6 GIORNATE EFFETTIVE DI GARA AL SIG. D.B.A.INFLITTA SEGUITO GARA CALCIO PADOVA FEMMINILE/VICENZA CALCIO FEMMINILE DEL 29/11/2015

Massima: La Corte conferma la decisione del Giudice Sportivo che ha sanzionato l’allenatore “per essersi posizionato dietro la panchina della squadra ospite, fuori dal recinto di gioco, e aver per tutta la durata della gara dato indicazioni tecniche all’allenatrice e alle calciatrici, sebbene dovesse scontare squalifica inflitta con Com. Uff. n. 30 dell’11.11.2015. 

 

Decisione C.S.A.: Comunicato ufficiale n. 034/CSA del 18 Dicembre 2014 e con motivazioni pubblicate sul Comunicato ufficiale n. 046/CSA del 12 Gennaio 2015 e  su  www.figc.it

Decisione impugnata: Delibera del Giudice Sportivo presso il Dipartimento Interregionale – Com. Uff. n. 60 del 3.12.2014

Impugnazione – istanza:2. RICORSO DEL S.S.D. CYNTHIA 1920 S.R.L. AVVERSO LA SANZIONE DELLA SQUALIFICA PER 6 GIORNATE EFFETTIVE DI GARA INFLITTA AL SIG. R.S. SEGUITO GARA OLBIA 1905/CYNTHIA 1920 DEL 30.11.2014

Massima: La Corte conferma la decisione del Giudice Sportivo che ha sanzionato l’allenatore per i seguenti fatti come emergenti dal rapporto ufficiale, in cui il direttore di gara riferisce di aver allontanato, al 42° del primo tempo, l’allenatore «per aver insultato la mia persona in occasione del gol locale, urlando vergogna con fare minaccioso». Aggiunge, poi, il direttore di gara: «Comminato il provvedimento il – omissis - si avvicinava a me con l’intento di scontrarsi fisicamente. Io arretravo ma il – omissis - continuava ad avvicinarsi urlando e cercando di venire a contatto con me. A stento veniva trattenuto dai suoi giocatori». Tutto questo, precisa lo stesso predetto direttore, «accompagnato da insulti che non sono in grado di riportare data la mia preoccupazione per il tentativo di aggressione fisica». Si legge, ancora, nel suddetto supplemento che, dopo essere stato allontanato a forza, il sig. – omissis - «si divincolava dal personale di sicurezza e tornava a c.a. 2 metri da me con lo stesso intento sopra riportato e cioè quello dell’aggressione fisica e verbale». Rappresenta, infine, il direttore di gara come l’episodio abbia avuto una complessiva durata di circa tre minuti «in quanto il gioco è stato poi ripreso oltre il minuto 45». Orbene, il Collegio non ha dubbi sul fatto che la condotta di cui trattasi si sostanzi in un comportamento non già meramente irriguardoso e/o irrispettoso, bensì anche offensivo e minaccioso. Peraltro, diversamente da quanto ritenuto dalla società reclamante, nel rapporto ufficiale è messo in evidenza come l’allenatore abbia più volte tentato di entrare in contatto fisico con il direttore di gara, esito, questo, evitato soltanto grazie all’intervento dei propri giocatori che sono riusciti, a forza, ad allontanare il – omissis - . Questi, peraltro, divincolatosi, poi, dal personale addetto alla sicurezza, ha tentato nuovamente l’aggressione. Insomma, la condotta, complessivamente considerata, tenuta, nella circostanza, dall’allenatore di cui trattasi è grave, plurioffensiva e prolungata nel tempo e, pertanto, la relativa sanzione inflitta dal Giudice Sportivo non può essere oggetto di alcuna riduzione, essendo stata congruamente determinata.

DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it