Decisione C.G.F.: Comunicato Ufficiale n.184/CGF Riunione del 22 maggio 2008 n. 1 con motivazione sul Comunicato Ufficiale n. 244/CGF Riunione del 24 giugno 2008 n. 1 - www.figc.it Decisione impugnata: Delibera del Giudice Sportivo presso la Lega Professionisti Serie C – Com. Uff. n. 86/TB del 13.2.2008 Impugnazione - istanza: Ricorso della S.S. Scafatese Calcio S.r.l. avverso decisioni merito gara, Campionato D. Berretti, Scafatese/Foggia del 2.2.2008 Massima: Non sussiste l’ipotesi di causa di forza maggiore che ha impedito alla società di partecipare alla gara a causa del furto dei documenti identificativi dei tesserati avvenuto presumibilmente negli spogliatoi, allorquando la società non è stata in grado di approntare un idoneo quadro probatorio – o quantomeno indiziario, corroborato dalle tipiche caratteristiche di gravità, precisione e concordanza – a sostegno della tesi del furto dei documenti, potendosi, invece trattare di smarrimento. Come principio generale dell’ordinamento giuridico, l’onere della prova dei fatti spetta alla parte che li adduce a sostegno della propria tesi.
DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it