Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 9/TFN-SVE del 17 Dicembre 2018 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 5/TFN-SVE  del 16 Ottobre 2018 (dispositivo)

Decisione impugnata: DECISIONE DELLA COMMISSIONE ACCORDI ECONOMICI - LND IN MERITO ALLA CONTROVERSIA SORTA CON IL CALCIATORE C.M., PUBBLICATA NEL C.U. 330/CAE-LND del 12.6.2018.

Impugnazione istanza: RECLAMO N°. 211 DELLA SOCIETÀ ASD PESCARA

Massima: Destituita di fondamento è inoltre l’eccezione di carenza di “potestas judicandi” in capo alla Commissione vertendosi in una ipotesi di compenso eccedente il limite di cui all’art. 94 ter NOIF, posto che l’importo della controversia è di € 7.200,00.

 

Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 9/TFN-SVE del 17 Dicembre 2018 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 5/TFN-SVE  del 16 Ottobre 2018 (dispositivo)

Decisione impugnata: DECISIONE DELLA COMMISSIONE ACCORDI ECONOMICI - LND IN MERITO ALLA CONTROVERSIA SORTA CON IL CALCIATORE C.R.F., PUBBLICATA NEL C.U. 330/CAE-LND del 12.6.2018.

Impugnazione istanza: RECLAMO N°. 210 DELLA SOCIETÀ ASD PESCARA

Massima: Destituita di fondamento è … l’eccezione di carenza di “potestas judicandi” in capo alla Commissione vertendosi in una ipotesi di compenso eccedente il limite di cui all’art. 94 ter NOIF, posto che dal tenore letterale del combinato disposto del comma 7 con il comma 2 del medesimo articolo viene in evidenza la ratio del legislatore, nella parte in cui ha previsto che, in caso di accordi economici pluriennali, sia possibile eccedere i limiti imposti per gli accordi economici annuali, con ciò derogando il limite posto dal 6° comma. Peraltro la giurisprudenza richiamata dall’appellante (CU 23/CDN 2009/2010 del 29 Settembre 2009) è inconferente al caso di specie, poiché concerne il Campionato Regionale di Eccellenza dove non è possibile sottoscrivere accordi economici.

 

Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 9/TFN-SVE del 17 Dicembre 2018 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 5/TFN-SVE  del 16 Ottobre 2018 (dispositivo)

Decisione impugnata: DECISIONE DELLA COMMISSIONE ACCORDI ECONOMICI - LND IN MERITO ALLA CONTROVERSIA SORTA CON IL CALCIATORE E.M., PUBBLICATA NEL C.U. 330/CAE-LND del 12.6.2018.

Impugnazione istanza: RECLAMO N°. 209 DELLA SOCIETÀ ASD PESCARA

Massima: Destituita di fondamento è … l’eccezione di carenza di “potestas judicandi” in capo alla Commissione vertendosi in una ipotesi di compenso eccedente il limite di cui all’art. 94 ter NOIF, posto che dal tenore letterale del combinato disposto del comma 7 con il comma 2 del medesimo articolo viene in evidenza la ratio del legislatore, nella parte in cui ha previsto che, in caso di accordi economici pluriennali, sia possibile eccedere i limiti imposti per gli accordi economici annuali, con ciò derogando il limite posto dal 6° comma. Peraltro la giurisprudenza richiamata dall’appellante (CU 23/CDN 2009/2010 del 29 Settembre 2009) è inconferente al caso di specie, poiché concerne il Campionato Regionale di Eccellenza dove non è possibile sottoscrivere accordi economici.

Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 9/TFN-SVE del 17 Dicembre 2018 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 5/TFN-SVE  del 16 Ottobre 2018 (dispositivo)

Decisione impugnata: DECISIONE DELLA COMMISSIONE ACCORDI ECONOMICI - LND IN MERITO ALLA CONTROVERSIA SORTA CON IL CALCIATORE S.J.A., PUBBLICATA NEL C.U. 330/CAE-LND del 12.6.2018.

Impugnazione istanza: RECLAMO N°. 206 DELLA SOCIETÀ ASD PESCARA

Massima: Destituita di fondamento è … l’eccezione di carenza di “potestas judicandi” in capo alla Commissione vertendosi in una ipotesi di compenso eccedente il limite di cui all’art. 94 ter NOIF, posto che dal tenore letterale del combinato disposto del comma 7 con il comma 2 del medesimo articolo viene in evidenza la ratio del legislatore, nella parte in cui ha previsto che, in caso di accordi economici pluriennali, sia possibile eccedere i limiti imposti per gli accordi economici annuali, con ciò derogando il limite posto dal 6° comma. Peraltro la giurisprudenza richiamata dall’appellante (CU 23/CDN 2009/2010 del 29 Settembre 2009) è inconferente al caso di specie, poiché concerne il Campionato Regionale di Eccellenza dove non è possibile sottoscrivere accordi economici.

 

Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 9/TFN-SVE del 17 Dicembre 2018 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 5/TFN-SVE  del 16 Ottobre 2018 (dispositivo)

Decisione impugnata: DECISIONE DELLA COMMISSIONE ACCORDI ECONOMICI - LND IN MERITO ALLA CONTROVERSIA SORTA CON IL CALCIATORE B.C.A., PUBBLICATA NEL C.U. 330/CAE-LND del 12.6.2018.

Impugnazione istanza: RECLAMO N°. 205 DELLA SOCIETÀ ASD PESCARA

Massima: Destituita di fondamento è … l’eccezione di carenza di “potestas judicandi” in capo alla Commissione vertendosi in una ipotesi di compenso eccedente il limite di cui all’art. 94 ter NOIF, posto che dal tenore letterale del combinato disposto del comma 7 con il comma 2 del medesimo articolo viene in evidenza la ratio del legislatore, nella parte in cui ha previsto che, in caso di accordi economici pluriennali, sia possibile eccedere i limiti imposti per gli accordi economici annuali, con ciò derogando il limite posto dal 6° comma. Peraltro la giurisprudenza richiamata dall’appellante (CU 23/CDN 2009/2010 del 29 Settembre 2009) è inconferente al caso di specie, poiché concerne il Campionato Regionale di Eccellenza dove non è possibile sottoscrivere accordi economici.

 

DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2021 Dirittocalcistico.it