Decisione T.F.N.- Sezione Vertenze Economiche: Decisione n. 94/TFN-SVE del 1 Giugno 2022

Decisione Impugnata: Decisione della Commissione Accordi Economici – LND, pubblicata sul Com. Uff. n. 3 del 24 marzo 2022

Impugnazione Istanza: Reclamo ex art. 90, comma 2, lett. b) CGS – FIGC proposto dalla società Real Aversa 1925 ASD (matr. 952.836) contro il calciatore G.I. (n. 15.4.1987 – matr. 3.667.788)

Massima: Parimenti infondata risulta essere l’eccezione inammissibilità del ricorso di primo grado presentato dal calciatore. La CAE con decisione del 12.07.2021 ha infatti dichiarato inammissibile questo primo ricorso in quanto notificato ad un indirizzo pec presente sull’AS 400 ma errato. Nelle more della discussione del ricorso, infatti, la società ha cambiato indirizzo ma i registri della Federazione non erano stati aggiornati. La pronuncia di inammissibilità in rito non preclude, nel rispetto dei termini di prescrizione della domanda, una riproposizione della stessa. Non si tratta di violazione del principio del ne bis in idem poiché il merito della questione non è stato affrontato dalla decisione che involge meri aspetti procedurali e di rito. Come noto, l’art. 25 bis comma 4 del Regolamento LND stabilisce quale termine ultimo per il deposito dei ricorsi avverso la mancata attuazione degli accordi economici, il termine della stagione sportiva successiva a quella cui si riferiscono le pretese avanzate. Il secondo ricorso, depositato in data 24.12.2021 è quindi tempestivo.

DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2022 Dirittocalcistico.it