Decisione C.S.A. – Sezione III: DECISIONE N. 177/CSA del 22 Marzo 2023 (Motivazioni) - www.figc.it

Decisione Impugnata: Decisione del Giudice Sportivo presso la Divisione Calcio a 5 LND-FIGC, di cui al Com. Uff. n.673 del 18.02.2023

Impugnazione – istanza: ASD Gear Piazza Armerina/ASD GS Giovinazzo C5

Massima:seppure la consegna del preannuncio di reclamo, peraltro privo della richiesta di trasmissione dei documenti ufficiali di gara, inoltrato il 19 febbraio 2023 dalla società Gear Piazza Armerina alla società Giovinazzo, non sia andata a buon fine (cfr. Avviso di mancata consegna del 19.02.2023 ore 20:20:35 in atti), con causale Il messaggio è stato rifiutato dal sistema, tuttavia, il reclamo è stato inoltrato, questa volta con esito positivo della trasmissione pec anche alla società Giovinazzo, in data 23.02.2023 e, pertanto, entro 5 giorni dalla pubblicazione del Comunicato Ufficiale impugnato, come prescritto dall’art. 71, comma 3, del C.G.S. Di conseguenza ogni eventuale profilo di inammissibilità risulta superato.

Decisione C.S.A. – Sezione III: DECISIONE N. 124/CSA del 1 Febbraio 2023 (Motivazioni) - www.figc.it

Decisione Impugnata: Decisione del Giudice Sportivo presso la L.N.D. – Dipartimento Interregionale, di cui al Com. Uff. n. 40 del 20.12.2022

Impugnazione – istanza: Sig.ra L.G.

Massima: E’ inammissibile il reclamo proposto dalla madre del calciatore sanzionato con la squalifica in quanto il preannuncio di reclamo non solo è stato inoltrato oltre il termine di cui all’art. 71, comma 2, C.G.S., ma, per di più, risulta sottoscritto personalmente dal giovane calciatore che, in quanto minore di età, è privo della capacità di agire (non a caso il reclamo risulta invece sottoscritto dalla di lui madre, quale esercente la potestà genitoriale).

Decisione C.S.A. – Sezione III: DECISIONE N. 144/CSA del 14 Gennaio 2022 (Motivazioni) - www.figc.it

Decisione Impugnata: Decisione del Giudice Sportivo presso la Divisione Calcio a 5, di cui al Com. Uff. n. 370 del 16.12.2021

Impugnazione – istanza: - A.S.D. PGS Luce Messina/ FUTSAL POLISTENA

Massima: Il reclamo della società in merito alla mancata disputa della gara è inammissibile sotto un duplice profilo….In violazione dell’art. 71, commi 2 e 3, C.G.S., difatti, la reclamante non risulta aver prodotto alcun preannuncio di reclamo nei termini fissati dalla norma, né il reclamo stesso risulta essere stato inviato alla controparte

DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2023 Dirittocalcistico.it