Decisione T.F.N.- Sezione Tesseramenti: Decisione n. 16/TFNT del 13 Ottobre 2021 (motivazioni)

Decisione impugnata:  Diniego alla variazione di tesseramento del calciatore, avvenuto con provvedimento adottato dalla Lega Calcio Professionistico in data 2 settembre 2021

Impugnazione Istanza: Ricorsi ex art. 89, comma 1, lett. a) CGS - FIGC riuniti, proposti dalla società Benevento Calcio Srl (matr. FIGC 915787), unitamente al calciatore T.P.S.(n. 8.5.2002 - matr. FIGC 3189100), e dalla società Delfino Pescara 1936 Spa (matr. FIGC 922177)

Massima: La società cessionaria del tesseramento del calciatore è legittimata a stare in giudizio ed ad impugnare il provvedimento della Lega che ha negato la variazione di tesseramento , in quanto il suo interesse legittimo è ravvisabile nella perdita economica derivante dalla mancata cessione del calciatore e, comunque, nella impossibilità di dare corso ed attuazione alla volontà negoziale manifestata da entrambe le società, di destinare le prestazioni sportive del calciatore in questione, per la stagione 2021/22, all’altra società, ove lo stesso, avrebbe maggiori e più sicure possibilità di giocare, con conseguente ipotizzabile sua valorizzazione dal punto di vista sportivo e conseguente vantaggio per la società campana titolare del cartellino.

Decisione T.F.N.- Sezione Tesseramenti: Decisione n. 6/TFN del 11.9.2019 – (P.C. (madre) per F.A./ US Tonara - Reg. Prot. 23/TFN-ST)

Impugnazione istanza:  Ricorso ex art. 89, comma 1, lett. a, CGS proposto da P.C. (madre) per il calciatore F.A. (n. 19.10.2001 - matr. FIGC 6852194) al fine di richiedere l’annullamento del tesseramento dalla società US Tonara (matr. FIGC 65059) per mancanza della firma della madre sul relativo modulo,

Massima: Il Tribunale…. rileva preliminarmente che il reclamo proposto da uno soltanto dei genitori e non da entrambi è causa di inammissibilità del medesimo. Ancor di più nel caso che ci occupa, in cui il modulo di tesseramento è stato regolarmente sottoscritto dal padre del calciatore minorenne….. Avrebbero dovuto, i genitori del calciatore minorenne, proporre reclamo congiuntamente entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data in cui, anche uno di loro, fosse venuto a conoscenza dell’irregolarità delle sottoscrizioni del tesseramento…P.Q.M…dichiara inammissibile il ricorso presentato da …. (madre) per … (calciatore)

 

Decisione T.F.N.- Sezione Tesseramenti: Decisione pubblicata sul C.U. n. 3/FTN del 23 Luglio 2019 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 1/FTN del 16 Luglio 2019 (dispositivo)

Decisione impugnata: ANNULLAMENTO TESSERAMENTO PER MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA RECLAMANTE).

Impugnazione istanza: C.P.C. (GENITORE) PER P.M.(CALCIATORE -  N. 12.1.2001 – MATR. FIGC 6877927) CONTRO USD USINESE - (RICORSO EX ART. 30, COMMA 18, LETT. A CGS

Massima: Il Tribunale… nel valutare il reclamo così come proposto rileva che il calciatore, nato il 12/1/2001, ha raggiunto la maggiore età in data 12/1/2019 e, pertanto, alla data di invio del reclamo lo stesso era maggiorenne ed avrebbe potuto e dovuto rappresentare in proprio le relative rivendicazioni…Allo stato, pertanto, il reclamo, appare inammissibile.

 

Decisione T.F.N.- Sezione Tesseramenti: Decisione pubblicata sul C.U. n. 3/FTN del 23 Luglio 2019 (motivazioni) con riferimento al C.U. n. 1/FTN del 16 Luglio 2019 (dispositivo)

Decisione impugnata: ANNULLAMENTO TESSERAMENTO PER MANCATA SOTTOSCRIZIONE DELLA RECLAMANTE).

Impugnazione istanza: A.G. (GENITORE) PER C.A.D. (CALCIATORE - N. 11.6.2001 – MATR. FIGC 6790223) CONTRO USD USINESE - (RICORSO EX ART. 30, COMMA 18, LETT. A CGS –

Massima: Il Tribunale … nel valutare il reclamo così come proposto rileva che il calciatore, nato il 11/6/2001, ha raggiunto la maggiore età in data 11/6/2019 e, pertanto, alla data di invio del reclamo del 12/6/2019 lo stesso era maggiorenne ed avrebbe potuto e dovuto rappresentare in proprio le relative rivendicazioni; pur volendo valutare ad ampio raggio quanto rappresentato il reclamo non reca neanche la firma del calciatore e per adesione. Allo stato, pertanto, il reclamo, appare inammissibile.

 

Decisione T.F.N.- Sezione Tesseramenti:  Decisione pubblicata sul C.U. n. 15/FTN del 18 Febbraio 2019 (motivazioni) con riferimento al C.U. n.14/FTN del 4 Febbraio 2019 (dispositivo)

Impugnazione istanza: RECLAMO 28 – A.O. (CALCIATORE – MATR. FIGC 5792641 – n. 4.1.2001) – ASD UNIONE SILE - (RICORSO EX ART. 30, COMMA 18, LETT. A CGS – RICHIESTA ANNULLAMENTO DEL TESSERAMENTO PER APOCRIFÌA DELLA FIRMA DEI GENITORI).

Massima: Il Tribunale rileva che il reclamo è stato sottoscritto dal solo sig. … ed è stato inviato a mezzo raccomandata in data 11.01.2019, quando il calciatore … era diventato Maggiorenne. Pertanto, il reclamo doveva venire sottoscritto anche dal detto calciatore e, di conseguenza, il ricorso deve essere dichiarato inammissibile.

 

DirittoCalcistico.it è il portale giuridico - normativo di riferimento per il diritto sportivo. E' diretto alla società, al calciatore, all'agente (procuratore), all'allenatore e contiene norme, regolamenti, decisioni, sentenze e una banca dati di giurisprudenza di giustizia sportiva. Contiene informazioni inerenti norme, decisioni, regolamenti, sentenze, ricorsi. - Copyright © 2023 Dirittocalcistico.it